Logo Luigi caliendo
Loading Luigi Caliedo

Data: 22 Luglio 2020

Nella pratica medica è sempre necessario valutare i benefici dai rischi dell’atto finale.
La Medicina storicamente considerava le malattie esantematiche non un pericolo, ma una tappa importante per lo sviluppo del sistema immunitario, in quanto parte della normale crescita.
In oltre studi recenti inglesi avevano evidenziato che avere tali malattie infettive fosse una tappa essenziale per la riduzione della mortalità infantile [12] e tutta la così detta scuola igienista ha sempre sostenuto l’idea che il bambino che è esposto a malattie infettive, non solo ha una maturazione del sistema immunitario migliore, ma erano protetti da ulteriori affezioni tipo l’asma [4-5].
Da ciò le pratica medica dovrebbe comprendere come lo stimolo alla malattie non produca esclusivamente uno stato di sofferenza, ma la malattia si trasforma in un incremento di salute. [1-3]

Diverso è il discorso per malattie infettive che possano essere contratte da adulti come le malattie stagionali o quelle contraibili in paesi esteri; anche qui è necessario valutare se l’uso indiscriminato della vaccinazione produca solo effetti benefici o è possibile prevenire tali affezioni utilizzando metodi di Medicina Complementare. In paesi anglosassoni è possibile effettuale in libera scelta e non incorrere a sanzioni.

Il Medico Omeopata dispone di strumenti validi e provati ,da numerose sperimentazioni, che riescono a prevenire la malattia infettiva utilizzando medicine omoepatiche in ben precise diluizioni e seguendo protocolli standardizzati [2-3].
Quali sono gli strumenti utilizzati? Naturalmente quei medicinali omeopatici che riproducono per la legge del simile lo stato sintomatologico della malattia da prevenire.
Questa pratica si definisce come omeoprofilassi, in essa i rimedi utilizzati non sono vaccini e non contengono molecole di materiali tossici o antigenici [1-2-5]; sono utilizzati medicinali o nosodi (medicinali ottenuti da materiale patologico) omeopatici attenendosi alla Legge dei Simili (una malattia è curata con quel farmaco che ne riproduce il più possibile i sintomi).
Diversamente da come si opera per curare omeopaticamente un paziente nell’omeoprofilassi è richiesto un grado di similitudine inferiore, il medicinale omeopatico deve solo riprodurre la sintomatologia della malattia infettiva che si deve prevenire.

L’omeoprofilassi è stata sperimentata con estremo rigore; riportiamo l’esempio di Cuba per la prevenzione della Leptospirosi [13]. L’Ente statale cubano ha valutato in un arco di quattro anni i valori dell’efficacia sperimentale e clinica dell’omeoprofilassi confrontando gruppi di malati cui erano somministrati farmaci allopatici e omeopatici, non solo si è vista una diminuzione di nuovi casi di un 25% con l’omeoprofilassi, ma chi era curato con medicine omeopatiche aveva più rapida guarigione e non si riammalava, rispetto al campione allopatico [14-15].

L’omeoprofilassi si utilizza sia per la prevenzione sia per la cura delle principali malattie infettive siano esse pediatriche o infettive periodiche o endemiche.
I protocolli utilizzati sono lievemente diversi, ma sempre guidati dal rigore della sperimentazione scientifica. Si tratta, quindi, di somministrare alcuni medicinali omeopatici, secondo un calendario prestabilito, così da fornire una copertura “vaccinale” e prevenire l’insorgenza dei sintomi delle malattie infettive proteggendo il paziente.
Così operando è possibile prevenire le malattie esantematiche dell’infanzia, con la medesima sicurezza della copertura vaccinale tradizionale, eliminando i possibili effetti secondari delle vaccinazioni. I protocolli in questione iniziano dal primo mese di vita del bambino per terminare al 76° mese [2-3-12], sono previsti in questo lasso di tempo vari richiami, e singolarmente si affrontano le varie malattie infettive pediatriche partendo alla pertosse per terminare con tetano. Sono segnalati come effetti secondari quelli normalmente definiti come “aggravamento omeopatico” ovvero il presentarsi di sintomi transitori che richiamano la malattia che si sta prevenendo.
Studi poi hanno dimostrato come igiene e rimedio omeopatico specifico danno una prevenzione praticamente assoluta in caso di ferite col sospetto di contaminazione di “Clostridium tetani” [7-2].

Per concludere la stessa influenza trova nell’omeoprofilassi il modo più sicuro e privo di controindicazioni per essere prevenuta con la possibilità di essere somministrata a qualsiasi età [9].

Bibliografia essenziale
1) Vaccination a review of risks and alternatives, Golden 1989
2) The complete Practitioner Manual of Homeoprophylaxis, Golden 2012
3) Homeoprophylaxis: Nature & Health 1986
4) Environmental exposure to endotoxin and its relation to asthma;
N Engl J Med. 2002 Sep 19;347(12):869-77.
5) Homeopathy and Immunisation, L.J. Speight 1982
6) Large-scale application of highly-diluted bacteria for Leptospirosis epidemic
control.
Homeopathy. 2010 Jul;99(3):156-66. doi: 10.1016/j.homp.2010.05.009.
7) Tetano e omeopatia http://www.omeosan.it/forum/viewtopic.php?f=2&t=273
8) Attitudes towards vaccination: users of complementary and alternative
medicine versus non-users. Zuzak TJ, Zuzak-Siegrist I, Rist L, Staubli G,
Simoes-Wüst AP.
Swiss Med Wkly. 2008 Nov 29;138(47-48):713-8.
9) Effectiveness of preventive treatment by Influenzinum in the winter period
against the onset of influenza-like illnesses. Marinone C, Bastard M, Bonnet
PA, Gentile G, Casanova L.
Therapie. 2017 Sep;72(4):465-474.
10) https://www.scientificamerican.com/article/fact-or-fiction-vaccines-are-
dangerous/
11) http://www.stopmandatoryvaccination.com/vaccine-dangers/
12) K. Morgan: The Birth 2004
13) La leptospirosi è malattia infettiva acuta sistemica di tipo vasculitico,
causata da spirochete del genere Leptospira. I sintomi possono variare da
lievi come mal di testa, dolori muscolari e febbre a gravi con emorragia dai
polmoni o meningite. Se insieme all’infezione compare anche ittero, e
insufficienza renale ed emorragia, la condizione prende il nome di malattia
di Weil.
14) Braco et al. Homeopathy. 2010 Jul;99(3):156-66.
15) https://homeopathyplus.com/homeopathy-versus-vaccines-leptospirosis-
epidemics/

Scrivi un commento

Privacy

Per avere ulteriori informazioni completa il modulo online con i tuoi dati (che saranno utilizzati esclusivamente per soddisfare la tua richiesta, nel più assoluto rispetto della privacy).

Per maggiori informazioni clicca qui

Trattamento dei dati personali

Dimostra di non essere un robot, esegui la somma tra i due numeri:

9
+
70
=